corpo in
risonanza

Il corpo per me è un cantiere: un impianto sofisticato, disposizione cellulare e contenitore di memorie in cui ha origine una delicata accordatura tra le varie parti, che muta e si rigenera nel corso del tempo, sostituendo i propri modelli.

Quando mi sono avvicinata alla danza contemporanea e al lo studio del movimento somatico, ho immediatamente sentito che, attraverso il corpo e le forme che questo attraversa nello spazio, possono dischiudersi possibilità per muoversi meglio, essere più consapevoli e orientarsi verso un sentire più autentico e vero. Lo studio della danza contemporanea in Italia, in Francia e in Belgio, e alcuni viaggi oltre oceano hanno nutrito il mio percorso e la mia visione. Nel 2013, di ritorno da un periodo all’estero, ho deciso di frequentare la formazione quadriennale per Feldenkrais Practitioner a Firenze, mossa dal desiderio di facilitare le persone in un processo di esplorazione verso nuove consapevolezze attraverso il movimento somatico.

Cerco, in cammino, di approfondire la creazione artistica, attraverso produzioni autoriali, collettive o accompagnando il processo di creazione altrui. Questo perché, confido che la creatività sia una funzione umana vitale, uno strumento da affinare, un viaggio-ponte verso la nostra verità intima. 

Credo nelle potenzialità del corpo come struttura creativa, involucro vitale che si progetta nel mondo, in risonanza con ciò che ascolta attorno a sè. 

Continuo a nutrire me stessa attraverso la pratica della

Danza Sensibile®, frequentando la formazione diretta da Claude Coldy.  Inoltre faccio parte di  Rhizoma – Le pratiche dell’ascolto, una scuola di educazione del movimento somatico ad indirizzo eco-somatico ed artistico ideata e guidata da Cinzia Delorenzi

Dal 2015 insegno regolarmente Metodo Feldenkrais® e dal 2021 tengo un laboratorio permanente di pratiche somatiche, Danzare le Ossa. 

Nel 2019 fondo NEON, una aps impegnata nell’ambito della rigenerazione culturale attraverso i linguaggi della performance in contesti urbani e non, per cui realizzo progetti artistici e formativi (www.neonaps.it).