Moshé
Feldenkrais

maestro di arti marziali
e studioso dello sviluppo umano

È nato nel 1904 (è morto nel 1984) nella regione dove oggi si trova l’Ucraina. Come noto ingegnere fisico e meccanico, ha vissuto e lavorato a Tel Aviv, Parigi e in Inghilterra. 

Praticava arti marziali ed è stato il primo europeo a ricevere la cintura nera di judo. Il suo spirito di ricerca scientifica gli ha permesso di sviluppare un metodo preciso che insegna ad apprendere, attraverso il movimento. La pratica delle arti marziali ha plasmato la sua comprensione dello spostamento del peso corporeo in relazione alla gravità, dell’orientamento della persona nello spazio e del legame tra mente e corpo. Ha approfondito le sue conoscenze in diversi campi: ricerca evolutiva e comportamentale, scienze cognitive, medicina, psicologia, pedagogia, antropologia e teoria dei sistemi. Nei suoi scritti e nella sua pratica ha dimostrato che gli esseri umani possono imparare in qualsiasi momento.  Le neuroscienze lo confermano oggi con le ricerche sulla plasticità del cervello.

Moshe Feldenkrais ha affinato e perfezionato il suo metodo per 40 anni e lo ha trasmesso con immensa conoscenza, umorismo e passione.